Home page - Fondazione Slala - Alessandria

Vai ai contenuti


FONDAZIONE SLALA
SISTEMA LOGISTICO DEL NORD OVEST D'ITALIA


Nata nel 2003 come società a responsabilità limitata e trasformata in fondazione nel 2007, la Fondazione SLALA dal 2019 è una fondazione di partecipazione e ha modificato gli scopi sociali e l'architettura statutaria per ampliare l'attività che all'originale mission della logistica delle merci ora aggiunge quella della mobilità delle persone e della formazione.
Enti pubblici, associazioni bancarie, associazioni di categoria, associazioni private di natura commerciale sono rappresentati nella nuova SLALA che si prefigge di esercitare attività mirata allo studio e alla promozione del sistema logistico del Nord-Ovest dell’Italia, con particolare riferimento alle aree comprese nel territorio del Basso Piemonte, collegato con i porti liguri e le aree a questi connesse, destinate a ricevere l’allocazione di insediamenti dedicati alla logistica, in grado di sviluppare iniziative tendenti alla valorizzazione delle strutture industriali e del settore terziario, nonché alle infrastrutture per il trasporto e la movimentazione delle persone e delle merci, esistenti o da realizzare, nonché per le lavorazioni e manipolazioni accessorie, con particolare riguardo alla rete ferroviaria e ai connessi centri di smistamento.
Logo Fondazione SLALA
SLALA può curare o favorire lo svolgimento, anche da parte di altri soggetti, di ogni attività di pianificazione, progettazione e sviluppo delle procedure, delle conoscenze e dei rapporti di qualsiasi natura finalizzata allo sviluppo dell’intero sistema di aree e di insediamenti rientranti nell’ambito territoriale dedicati alla logistica, nonché delle relative infrastrutture di collegamento, di transito, di stazionamento e stoccaggio relative al trasporto delle persone e delle merci, di inland terminal e piattaforme intermodali in genere, nonché servizi di collegamento ferroviario e stradale. Lo statuto prevede che SLALA possa promuovere e coordinare le iniziative intraprese da altri soggetti, pubblici e privati, con riferimento all’attuazione e all’esercizio degli insediamenti logistici e potrà attivare ogni procedura finalizzata all’ottenimento dei provvedimenti amministrativi che si rendessero necessari per la realizzazione di insediamenti logistici, anche singolarmente considerati e compiere altresì quelle ulteriori operazioni ritenute utili allo scopo.
La Fondazione SLALA sviluppa l'azione anche sui fronti della ricerca e della formazione, anche attraverso collaborazioni con il Master in sviluppo locale del Digspes (Dipartimento di giurisprudenza, scienze politiche, economiche e sociali, sede di Alessandria) dell'Università del Piemonte Orientale la Fondazione William Salice 'Color your life' di Loano.
SLALA svolge un'attività di coordinamento tra enti territoriali ed economici al fine di potere affrontare con efficacia il tema della logistica in modo tale da potere discutere di tutte le problematiche infrastrutturali e di servizi attraverso un punto di connessione comune. In questa prospettiva è cresciuta la collaborazione con UIRNet (soggetto attuatore unico per la realizzazione del sistema di gestione della logistica nazionale, la società è impegnata nella realizzazione della Piattaforma logistica nazionale) che sta progettando lo sviluppo di aree infrastrutturate per rispondere alla necessità di crescita delle attività portuali.
L’Assemblea dei soci di UIRNet, svoltasi in data 26 aprile 2021, ha approvato la nuova denominazione della società “digITAlog S.p.A.”, con il proposito di rilanciare il progetto societario e di  rivestire un ruolo chiave nell’ambito della promozione dell’innovazione tecnologica, della digitalizzazione e della sostenibilità della logistica del Paese.
Lo sviluppo di un'attività di analisi e pianificazione territoriale specifica, mirata ad individuare le criticità e le opportunità del sistema logistico, ha costituito una delle principali azioni sviluppate dalla fondazione che ha realizzato, nel 2007, anche il primo “Master Plan della logistica del Nord Ovest”.
Il 28 febbraio 2020, la Fondazione Slala è diventata socia della Green Building Council Italia dopo la ratifica da parte del Consiglio di indirizzo dell'associazione (senza scopo di lucro) cui aderiscono le più competitive imprese e le più qualificate associazioni e comunità professionali italiane operanti nel segmento dell’edilizia sostenibile. Gbc Italia promuove un processo di trasformazione del mercato edile italiano attraverso la promozione del sistema di certificazione di terza parte e dei propri protocolli di certificazione (i sistemi Gbc). La Fondazione Slala ha definito un protocollo di sostenibilità orientato agli hub logistici e alla logistica più in generale, tratteggiando delle linee guida, articolate su dieci strategie efficaci, affinché possano divenire nel tempo, uno “standard de facto” per la logistica e per la valutazione dei suoi impatti sull'ecosistema. Il documento, denominato “Protocollo Slala” ha ricevuto l'apprezzamento dalla parte della Bei (Banca europea per gli investimenti) e dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.
In data 14/05/2021, il Ministero dello Sviluppo Economico - Direzione generale per la tutela della proprietà industriale, Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, ha rilasciato l’attestato di registrazione del marchio di impresa – n. deposito 302020000114656.
Gbc Italia fa parte del World Gbc, la più grande organizzazione internazionale al mondo attiva per il mercato delle costruzioni sostenibili. Nel 2020 conta settantuno soci in altrettante nazioni.

RIFERIMENTI

Statuto della Fondazione



 Fondazione SLALA
 sede legale
 c/o Camera di Commercio Alessandria-Asti - via Vochieri, 58 - Alessandria
 Tel 0131 313 404  -  Fax 0131 313 213
 E-mail info@slala.it  -  PEC postmaster@pec.slala.it


P.I. e C.F. 02019440060  
CCIAA Alessandria REA 237687  
Codice Univoco per fatture elettroniche W7YVJK9  

 
Registro Persone Giuridiche Prefettura di Alessandria - UTG n. 33 30/09/2008  
Torna ai contenuti